HOME > CyberItalian BLOG

Archivio

Archivio per novembre 2009

The best place where to live (Roma o New York?)

30 novembre 2009 Commenti chiusi

The perfect place where to live does not exist. Unluckily. If it existed, everybody would move there and it would not be perfect anymore!

However, it is interesting to wonder about it.

Compare the atmosphere in the following two videos. Please note that I love New York as well as Rome, so I am not saying one is better than the other. I would just like you to perceive the different atmosphere expressed in those videos.

Also, note that in the video of Venditti the lyrics are in Roman dialect (in some aspects very similar to standard Italian). Qual è il tuo posto preferito per vivere? (Which is your favorite place to live?) Enjoy the videos! (check the Roma Capoccia lyrics below)

Quanto sei bella Roma
quand’e’ sera
quando la luna se specchia
dentro ar fontanone
e le coppiette se ne vanno via,
quanto sei bella Roma
quando piove.
Quanto sei bella Roma
quand’e’ er tramonto
quando l’arancia rosseggia
ancora sui sette colli
e le finestre so’ tanti occhi,
che te sembrano di’:
quanto sei bella.
Oggi me sembra che…
er tempo se sia fermato qui.
..
Vedo la maesta’ der Colosseo
vedo la santita’ der Cupolone,
e so’ piu’ vivo e so’ piu’ bbono
no nun te lasso mai
Roma capoccia
der mondo infame.
Roma capoccia
der mondo infame.
Na carrozzella va
co du stranieri
un robivecchi
te chiede un po’ de stracci
li passeracci so’ usignoli;
io ce so’ nato Roma,
io t’ho scoperta
stamattina…
io t’ho scoperta
Oggi me sembra che
er tempo se sia fermato qui.
Vedo la maesta’ der Colosseo
vedo la santita’ der Cupolone,
e so’ piu’ vivo
e so’ piu’ bbono
no nun te lasso mai
Roma capoccia
der mondo infame..
Roma capoccia
der mondo infame…
der mondo infame…

Il posto migliore in cui vivere (Roma o New York?)

30 novembre 2009 Commenti chiusi

Il posto perfetto in cui vivere non esiste. Sfortunatamente. Se esistesse tutti andrebbero a stare lì e non sarebbe più perfetto!

Comunque è interessante pensarci.

Campara l’atmosfera nei seguenti video. Nota che io adoro sia Roma che New York quindi non sto dicendo che una sia meglio dell’altra. Ma vorrei che percepissi la diversa atmosfera che traspare da questi video.

Nota inoltre che il video di Venditti è in romanesco (per alcuni aspetti simile all’italiano standard). Qual è il tuo posto preferito per vivere? Gustati i video! (vedi i testi di Roma Capoccia di sotto)

Quanto sei bella Roma
quand’e’ sera
quando la luna se specchia
dentro ar fontanone
e le coppiette se ne vanno via,
quanto sei bella Roma
quando piove.
Quanto sei bella Roma
quand’e’ er tramonto
quando l’arancia rosseggia
ancora sui sette colli
e le finestre so’ tanti occhi,
che te sembrano di’:
quanto sei bella.
Oggi me sembra che…
er tempo se sia fermato qui.
..
Vedo la maesta’ der Colosseo
vedo la santita’ der Cupolone,
e so’ piu’ vivo e so’ piu’ bbono
no nun te lasso mai
Roma capoccia
der mondo infame.
Roma capoccia
der mondo infame.
Na carrozzella va
co du stranieri
un robivecchi
te chiede un po’ de stracci
li passeracci so’ usignoli;
io ce so’ nato Roma,
io t’ho scoperta
stamattina…
io t’ho scoperta
Oggi me sembra che
er tempo se sia fermato qui.
Vedo la maesta’ der Colosseo
vedo la santita’ der Cupolone,
e so’ piu’ vivo
e so’ piu’ bbono
no nun te lasso mai
Roma capoccia
der mondo infame..
Roma capoccia
der mondo infame…
der mondo infame…

Recensione (book review)

23 novembre 2009 Commenti chiusi


Buongiorno amici e buon inizio settimana!

7:30 am in Rome, I am having tea and sharing an interesting book with you:

The Pinocchio Effect, On Making Italians, 1860-1920

“Soon after the disparate states of the Italian peninsula unified in the 1860s to create a single nation, the nationalist Massimo D’Azeglio is said to have remarked, “We have made Italy, now we have to make Italians.” The Pinocchio Effect draws on a remarkably broad array of sources to trace this making of a modern national identity in Italy, a subject that remains strikingly understudied in the English-speaking world of Italian studies.”

I think this subject is understudied and underestimated also in the Italian-speaking world!

Pinocchio is a character created in 1881 by the Italian writer Collodi. On CyberItalian we chose this famous Italian puppet to guide you in the Lessons. Why?

Because Pinocchio represents the idea of “personal growth” at all levels (intellectual and emotional). And personal growth is a very important factor in any aspect of life.

Hopefully Italians will remember this, as Italy nowadays is struggling with a modern concept of state, democracy, journalism, unity, politics and quality of life…

Ascoltare e testare (listen and test)

19 novembre 2009 Commenti chiusi

L’italiano è una lingua molto musicale. Per migliorare la tua comprensione uditiva e per apprendere una corretta pronuncia ti suggeriamo di iniziare a “sviluppare il tuo orecchio” ascoltando la lingua italiana, gli audio e le canzoni il più possibile. Ascolta e ripeti ciò che senti.
Per praticare l’italiano questa settimana ti invitiamo a ascoltare e testare…

PRACTICE HERE: Italian/English Version
PRACTICA AQUÍ: Versión Italiano/Española

Tag:

La grande Caterina de’ Medici

16 novembre 2009 Commenti chiusi

Ieri ho visto una mostra molto interessante su Caterina de’ Medici.

Possiamo sviluppare molte riflessioni in proposito: quanto poco si parli di questa donna eccezionale, quanto il potenziale creativo e qualitativo italiano rimanga per molti versi inespresso, quanto l’Italia viva ancora di rendita dal Rinascimento, quanto la politica italiana non abbia una visione chiara di ciò che l’Italia potrebbe essere e non stia attuando politiche adeguate…

insomma…

continuiamo ad andare avanti con coraggio e passione e a portare avanti un messaggio di qualità, creatività e umanesimo italiano!

More about Catherine de’ Medici

Más sobre Catalina de Médicis

picture source: wikipedia.org

Tag:

Apertura del Maxxi a Roma (Maxxi opening in Rome)

13 novembre 2009 Commenti chiusi

“ROME — What would Pope Urban VIII have made of Maxxi, the new museum of contemporary art designed by Zaha Hadid on the outskirts of this city’s historic quarter? My guess is that he would have been ecstatic.

This 17th-century pope, one of the most prominent cultural patrons in Roman history, understood that great cities are not frozen in time.” See more on New York Times

Tag:

Citazione della settimana (Quote of the week)

10 novembre 2009 Commenti chiusi

La migliore Ferrari che sia mai stata costruita è la prossima.
(The best Ferrari ever built is the next one.)

By Enzo Ferrari, father of the most famous cars in the world!

Image courtesy of Renato Zacchia

Tag:

Estratti del seminario (Extract from workshop)

3 novembre 2009 Commenti chiusi

Cari amici,

vi scrivo da una Roma piovosa ma con colori bellissimi.

Il seminario di sabato scorso (The Role of Italian Language Teaching in Present Society) in video conferenza Roma/NY è andato benissimo, veramente una bella esperienza!

Gli insegnanti hanno trovato ispirazione e materiale educativo da riproporre in classe.

Mi auguro davvero che attraverso la lingua e la cultura italiana possiamo contribuire fortemente alla crescita personale di chi si avvicina a queste materie, al miglioramento della società e al miglioramento dell’educazione.