HOME > Prueba Gratuita > Actividades > Leer, Escuchar y Probar
Actividad: Leer, Escuchar y Probar

Si dice che la storia della letteratura italiana inizi con questo famoso "indovinello veronese", scritto verso la fine del 700 d.C.:

 

Teneva davanti a sé i buoi,

arava i bianchi prati,

ed un bianco aratro teneva

ed un nero seme seminava.

 

Di chi parla l'indovinello?

Per la soluzione clicca sul bottone Pinocchio-Risposte in fondo alla pagina.

Se dice que la historia de la literatura italiana comienza con este famoso "enigma veronés", escrito hacia el final del 700 d.C.:

 

Él llevaba los bueyes delante de él,

araba los prados blancos,

y tenía un arado blanco

y sembraba una semilla negra.

 

¿De quién habla el enigma?

Para la solución haz clic en el botón Pinocho-Respuestas en la parte inferior de la página.

 

Inferno
Dante perdido en el bosque oscuro.
Ilustración por Gustave Doré.

 

Compartir esta actividad:

 

Breve storia della letteratura italiana
Scrivere la storia della letteratura italiana in una sola pagina è impossibile, ma in poche righe possiamo indicarti qualche punto molto importante. Escribir la historia de la literatura italiana en una página es imposible, pero en unas pocas líneas podemos darte algunos datos importantes.

Per iniziare questo "viaggio nella letteratura italiana" dobbiamo usare la nostra immaginazione.

Fermiamoci, chiudiamo gli occhi e immaginiamo il mondo com'era nell'antichità: senza TV, senza computer, senza cinema, senza videogames, senza pubblicità...

Immaginiamo, in questo mondo antico, l'importanza del racconto, delle parole e della poesia.

Para empezar este "viaje en la literatura italiana" debemos usar nuestra imaginación.
Hagamos una pausa, cerramos los ojos e imaginemos el mundo tal como era en la antigüedad: sin televisión, ni ordenadores, ni cines, ni videojuegos, ni publicidad...
Imaginemos, en este mundo antiguo, la importancia de la narración, de las palabras y de la poesía.
Usa la tua intuizione per capire il significato generale di questa lettura e il dizionario per cercare il significato delle parole che non conosci. Usa tu intuición para comprender el significado general del texto y usa el diccionario para buscar palabras que no conoces.

 

scrivereAnticamente, a causa dello sviluppo politico e militare di Roma, nella penisola italiana si parlava ufficialmente la lingua latina. Tutte le opere letterarie e i documenti ufficiali erano scritti in latino.

 

Tuttavia la gente comune spesso parlava solo il dialetto (detto anche "volgare"). Dal secolo VIII in poi, abbiamo interessanti esempi di testi scritti in volgare. Uno di questi è l'Indovinello veronese, scritto in volgare romanzo.

 

 

San Francesco
San Francesco predica agli uccelli.
Affresco, Giotto.

Intorno al 1224, San Francesco (1181 - 1226), che amava parlare alla gente, scrive "in volgare" il Cantico delle creature, una poesia considerata fra le prime opere letterarie italiane. Il santo ringrazia Dio per ciò che ha creato.

 

CANTICO DELLE CREATURE - San Francesco

 

Laudato si', mi Signore, per sora Luna e le stelle...

Laudato si', mi' Signore, per frate Vento...

Laudato si', mi' Signore, per sor Aqua...

Laudato si', mi Signore, per frate Focu...

Laudato si', mi' Signore, per sora nostra matre Terra...

Laudato si' mi Signore, per sora nostra Morte corporale...

 

 

Intorno al 1300, le opere di Dante, Petrarca e Boccaccio, scritte in fiorentino, conferiscono a questo dialetto un carattere colto e nobile.

 

Ascolta l'inizio de La divina commedia di Dante Alighieri (1265 - 1321) e leggi il testo a voce alta (audio Ilnarratore.com)

 

image

CyberItalian MP3

LA DIVINA COMMEDIA - Inferno - Canto I° - Dante Alighieri

Traduzione di Antorcha

 

Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura
ché la diritta via era smarrita.
A la mitad del viaje de nuestra vida me encontré en una selva oscura, por haberme apartado del camino recto.
Ahi quanto a dir qual era è cosa dura
esta selva selvaggia e aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!
¡Ah! Cuán penoso me sería decir lo salvaje, áspera y espesa que era esta selva, cuyo recuerdo renueva mi pavor!
Tant'è amara che poco è più morte;
ma per trattar del ben ch'i' vi trovai,
dirò de l'altre cose ch'i' v'ho scorte.

Pavor tan amargo, que la muerte no lo es tanto. Pero antes de hablar del bien que allí encontré, revelaré las demás cosas que he visto.

Io non so ben ridir com'i' v'intrai,
tant'era pien di sonno a quel punto
che la verace via abbandonai.
No sé decir fijamente cómo entré allí; tan adormecido estaba cuando abandoné el verdadero camino. 

 

Adesso ascolta questa bellissima poesia di Petrarca (1304 - 1374) chiamata "Pace non trovo", tratta dal Canzoniere. Leggi il testo a voce alta.

 

Quanto possono essere attuali queste parole... Ti è mai capitato di sentire che non hai pace?

 

PACE NON TROVO - Petrarca

 


Este video es un material de referencia adicional y no es propiedad de CyberItalian.
Si tienes algún problema para verlo, por favor envianos un aviso. ¡Gracias!

 

Francesco Petrarca

 

Pace non trovo, et non ò da far guerra;

e temo, et spero; et ardo, et son un ghiaccio;

et volo sopra ’l cielo, et giaccio in terra;

et nulla stringo, et tutto ’l mondo abbraccio.

 

Tal m’à in pregion, che non m’apre né serra,

né per suo mi riten né scioglie il laccio;

et non m’ancide Amore, et non mi sferra,

né mi vuol vivo, né mi trae d’impaccio.

 

Veggio senza occhi, et non ò lingua et grido;

et bramo di perir, et cheggio aita;

et ò in odio me stesso, et amo altrui.

 

Pascomi di dolor, piangendo rido;

egualmente mi spiace morte et vita:

in questo stato son, donna, per voi.

 

Con il tempo, grazie anche al desiderio politico di unità e creazione di uno stato italiano, il fiorentino è adottato dalle persone nobili e dalle istituzioni, e dichiarato lingua ufficiale italiana. Nel 1583 a Firenze è fondata l'Accademia della Crusca, un'istituzione che esiste tuttora per la salvaguardia della lingua italiana.

 

Durante il rinascimento incontriamo due grandi artisti visionari: Ludovico Ariosto (1474 - 1533), autore dell'Orlando Furioso, uomo pratico e allo stesso tempo estremamente creativo che riesce (uno fra i pochi!) a sposare la donna amata e Torquato Tasso (1544 - 1595), infelice ed affetto da turbe psichiche, che scrive un fantastico poema di amore, guerra e redenzione con la Gerusalemme liberata.

 

Continuando a saltare a grandi passi, arriviamo al Settecento e a Carlo Goldoni (1707 - 1793), considerato il padre della commedia moderna. Vedi una commedia di Carlo Goldoni (attenzione gli attori parlano in veneziano):

 


Este video es un material de referencia adicional y no es propiedad de CyberItalian.
Si tienes algún problema para verlo, por favor envianos un aviso. ¡Gracias!

 

In epoca di romanticismo non possiamo dimenticare il focoso poeta, scrittore, militare, indipendentista e patriota Ugo Foscolo (1778 - 1827).

 

Proseguendo il nostro rapido viaggio nella letteratura italiana incontriamo Leopardi (1798 - 1837), considerato insieme a Dante, il sommo poeta italiano.

 

Ascolta la famosa poesia di Leopardi, l'Infinito. Leggi il testo a voce alta.

 

Ti è mai capitato di sognare ad occhi aperti e immaginare posti fantastici con orizzonti infiniti?

 

L'INFINITO - Leopardi

 


Este video es un material de referencia adicional y no es propiedad de CyberItalian.
Si tienes algún problema para verlo, por favor envianos un aviso. ¡Gracias!

 

Sempre caro mi fu quest’ermo colle
e questa siepe
che da tanta parte dell’ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando,
interminati spazi di là da quella,
e sovrumani silenzi, e profondissima quïete
io nel pensier mi fingo; ove per poco il cor non si spaura.

Siempre me fue querido este cerro solitario
y este seto,

que de tanta parte del último horizonte excluye la mirada.

Pero sentado y mirando,

espacios interminables más allá de eso,

y silencios sobrehumanos, y la quietud más profunda

yo con mis pensamientos imagino; y por un momento el corazón se pierde.

E come il vento odo stormir tra queste piante,
io quello infinito silenzio a questa voce vo comparando:
e mi sovvien l’eterno,
e le morte stagioni
e la presente e viva, e il suon di lei.
Così tra questa immensità s’annega il pensier mio
e il naufragar m’è dolce in questo mare.

Y como el viento oigo susurrar entre estas plantas,

ese infinito silencio a esta voz voy comparando:

y se me ocurre lo eterno,

y las estaciones muertas,

y la presente y viva, y el sonido de ella.

Así entre esta inmensidad ahoga mi pensamiento y el naufragio es dulce para mí en este mar.

 

Continuiamo a grandi passi attraverso il Verismo, per arrivare al grandioso Alessandro Manzoni (1785 - 1873) con il suo celebre I promessi Sposi e al novecento con il "Vate", poeta e romanziere, eroe di guerra e politico, simbolo del Decadentismo, Gabriele D'Annunzio (1863 - 1938).

 

Il dopoguerra, apre la strada alla letteratura moderna con Curzio Malaparte, Ignazio Silone, Elsa Morante, Alberto Moravia, Pier Paolo Pasolini...

 

Fra gli scrittori moderni di successo troviamo Umberto Eco (1932 - 2016). Ascolta l'intervista a seguito della vittoria del Premio Strega nel 1981 con il libro Il nome della rosa:

 


Este video es un material de referencia adicional y no es propiedad de CyberItalian.
Si tienes algún problema para verlo, por favor envianos un aviso. ¡Gracias!

 

Ma i poeti e gli scrittori della letteratura italiana, (classici, moderni o contemporanei), sono tantissimi.

 

Lo scrittore americano, Paul Auster, ha fatto una selezione interessante degli autori italiani che ama di più. Guarda il video:

 


Este video es un material de referencia adicional y no es propiedad de CyberItalian.
Si tienes algún problema para verlo, por favor envianos un aviso. ¡Gracias!

 

Qui finisce la nostra piccola, piccolissima, storia della letteratura italiana.

 

Ti è piaciuta?

 

Perdonaci per la brevità e "superficialità" con cui abbiamo dovuto presentare gli argomenti. Se vuoi approfondire ti invitiamo a visitare i seguenti siti:

Test

Sul tuo quaderno, scrivi la risposta alle seguenti domande:

 

1) Qual è la soluzione dell'indovinello veronese? Qual è l'uomo di cui parla l'indovinello?

 

Teneva davanti a sé i buoi =

arava i bianchi prati =

e aveva un bianco aratro =

e un nero seme seminava =

 

2) San Francesco è una famosa poesia di Petrarca.

Vero o falso?

 

3) Nel medioevo tutte le persone parlavano in latino.

Vero o falso?

 

4) La lingua italiana deriva dal dialetto fiorentino.

Vero o falso?

 

5) Nel primo canto dell'Inferno, nella Divina Commedia, Dante dice di trovarsi in un bosco pericoloso.

Vero o falso?

 

6) Carlo Goldoni era un tradizionalista, padre della commedia latina.

Vero o falso?

 

7) Leopardi è un poeta dimenticato.

Vero o falso?

 

8) D'Annunzio è soprannominato il Vate.

Vero o falso?

 

9) Alessandro Manzoni è famoso per il libro I divorziati.

Vero o falso?

 

10) Il nome della rosa, di Umberto Eco, ha vinto il Premio Strega.

Vero o falso?

 

 

"Clicca" su Pinocchio-Risposte:
solutions
per le risposte del test

 

e-Learning con el Corazón: ¡Toma lecciones de italiano en línea!

 

Tutored CoursesCursos de Auto-Estudio para estudiantes independientes: disponible online las 24 horas del día así puedes conectarte en cualquier momento y estudiar cuando quieras. Más...

 

Tutored CoursesCursos con Tutor si necesitas un estudio estructurado y guiado: aprende con un tutor y recibe correcciones escritas y feedback personalizado. Más...

 

Private Lessons1a1 Clases Particulares elaboradas a medida y conducidas por un profesor dedicado mediante interfaz con audio. Más...

 

 

GRATIS: Forma parte de nuestro grupo de estudiantes en Facebook y síguenos en Twitter

 

¡Cuéntanos si te gusta la actividad y hasta la semana que viene!