Tag Archives: italian language

Emozioni e fiducia in se stessi. Approccio formale e informale. (Emotions and self-confidence. Formal and informal approach.)

In Italia, mostrare le proprie emozioni è considerato un comportamento naturale ed è socialmente accettato (a patto che non sia offensivo per gli altri). E’ comune fra gli amici abbracciarsi con affetto, camminare prendendosi sottobraccio e parlare di cose personali. E tu? Esprimi le tue emozioni? Mostri il tuo affetto agli amici e alle persone… Read More »

La donna angelicata e l’approccio formale (The formal approach)

La lingua italiana usa il pronome femminile “Lei” per esprimere un approccio formale, sia che si parli ad una donna sia che si parli ad un uomo. Ma perché si usa la forma femminile? Una domanda interessante. Cosa ne pensi tu? (INformale) Cosa ne pensa Lei? (FORMALE) In Italian we use the feminine pronoun ‘Lei’… Read More »

Porta il suono in maschera: osserva la tua pronuncia (Bring the sound in the mask: observe your pronunciation)

L’italiano è considerato la prima lingua del canto perché per poter cantare correttamente i cantanti d’opera devono “portare” i suoni nella parte del viso che si chiama “la maschera” (in particolare: bocca, naso, seni paranasali, zigomi). Osserva la tua pronuncia e i suoni che emetti. Puoi portare il suono in maschera? Puoi percepire la tua… Read More »

Anna Magnani e i pronomi combinati (combined pronouns)

In Italia la vecchiaia è ancora percepita come qualcosa di prezioso. La vecchiaia porta esperienza e porta una “bellezza particolare”. Ultimamente, la moda e la chirurgia estetica spingono molte persone a nascondere la propria età. Tuttavia, lo spirito italiano tende ancora ad avere grande rispetto per ciò che ha un passato, una storia ed una… Read More »

Puoi trovare l’errore? (Can you spot the mistake?)

Questa settimana presentiamo un successo dell’estate 2012 di Giorgia, una cantante italiana molto amata dai giovani. Nei versi della canzone c’è un grosso errore grammaticale. Gli artisti e i poeti a volte inseriscono errori nei loro versi perché “suona meglio” e sono giustificati dalla “licenza creativa”. Naturalmente li giustifichiamo anche noi, ma comunque dobbiamo essere… Read More »

Mare mare (sea, sea)

Un proverbio italiano dice “Popolo marinaro, popolo libero”, nel senso che il mare per l’Italia ha sempre rappresentato lo scambio fra i popoli e il libero commercio. Gli antichi Romani chiamavano il Mediterraneo “Mare nostrum” (il nostro mare). Ti piace il mare? An Italian proverb says, “Seafaring people, free people” meaning that the sea for… Read More »

Anagrammi e altri esercizi (Anagrams and other exercises)

Le ricerche scientifiche mostrano che chi parla altre lingue ha molti benefici a livello neurologico. Altre ricerche dicono che chi tiene in allenamento il cervello con giochi enigmatici lo mantiene giovane più a lungo. E se uno fa giochi enigmatici in altre lingue? Tu alleni il cervello? Scientific researches show that people who speak other… Read More »

Una ricetta di carnevale (A carnival recipe)

Febbraio è il mese del carnevale. Inizia 40 giorni prima di Pasqua e termina il Martedì grasso, il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri. Le maschere sono sempre state un elemento centrale del carnevale. A Venezia erano così diffuse che incontrando qualcuno mascherato il saluto più comune era “buongiorno, Signora Maschera”. A te piace mascherarti?… Read More »

Fare la spesa o fare shopping? (Grocery shopping or just shopping?)

In italiano abbiamo un’espressione speciale per indicare l’acquisto di generi alimentari: fare la spesa. La parola “spesa” deriva dal latino medievale “expìnsus”, participio passato del verbo “expendere” (spendere). Ma cosa dicono gli italiani per indicare che vanno ad acquistare vestiti, scarpe, libri o altri prodotti? Tu vai a fare la spesa? Ti piace fare acquisti?… Read More »